Chi Siamo

Cronolive è una piattaforma creata da SMT Società Mediterranea Telecomunicazioni srl, un’azienda costituita nel 1980 che opera su tutto il territorio nazionale nel settore delle telecomunicazioni. Fin dalle sue origini l’attività della SMT è legata al mondo dell’automobilismo sportivo, in quanto nasce dalla passione per questo sport di Franco Caleca e Raffaele De Bonis, fondatori della SMT, ma che già nel 1960, avevano iniziato, a livello hobbistico prima e professionalmente poi, ad occuparsi di sistemi di radiotelecomunicazioni finalizzati alla gestione dello sport automobilistico.
In quegli anni in Sicilia si correva la mitica “Targa Florio”, gara valida per il Campionato Mondiale Marche, fu allora che ebbe inizio la collaborazione di Caleca e De Bonis con importanti case automobilistiche, Ferrari, Ford, Alfa Romeo, Abarth, Lancia, in quanto le comunicazioni via radio, sul dificile percorso della TARGA , lungo ben 72 Km, erano di vitale importanza, inizialmente per la sicurezza dei piloti, ma ben presto, grazie ai nostri primi esperimenti, divennero indispensabili per la gestione delle strategie delle gare.
Le gare automobilistiche per Caleca e De Bonis erano stimolanti per una continua ricerca, per approfondire le proprie conoscenze e trovare nuove ed più avanzate soluzioni alle problematiche legate al mondo dell’automobilismo sportivo.
Immagine1
Il primo importante riconoscimento lo abbiamo avuto nel 1970 quando Cesare Fiorio, DS della squadra Ufficiale Lancia, ci chiese se eravamo in grado di effettuare la copertura radio dell’intero percorso della Targa, lo scopo era quello di fare le segnalazioni ai piloti lontano dalla cogestione dei box ed effettuare un rabocco di carburante a metà percorso.
Dal successo di quell’esperimento ebbe inizio una lunga e stimolante collaborazione al seguito della squadra corse impegnata nel mondiale rally. Ebbe inizio un periodo di grandi soddisfazioni di successi, contribuendo a numerose vittorie e alla conquista di diversi titoli mondiali.
Nel 1972 Sandro Munari è impegnato ancora una volta sul percorso della Targa con la Ferrari 312P: per la prima volta effettuiamo il collegamento via radio tra il pilota con i box.
Avevamo indicato una nuova strada che negli anni successivi portò tutte le maggiori case ufficiali a dotarsi di collegamenti radio ormai riconoscoiuti, a livello mondiale, fondamentali per la gestione delle strategie della gara.

Nel 1976 Daniele Audetto, già alla direzione del reparto corse Lancia con Cesare Fiorio, venne chiamato a dirigere la Squadra Ferrari di F1, essendo a conoscenza degli ottimi risultati da noi ottenuti con le auto da Rally e con i prototipi, pensò di portare anche in F1 la nostra esperienza e la nostra tecnologia.
Fummo convocati a Maranello per effettuare dei test con Niki Lauda e Clay Regazzoni sul circuito di Fiorano, il primo esperimento di comunicazioni radio tra pilota ed box fu coronato da grande successo malgrado l’esperimento fosse stato positivo, il debutto in gara non ebbe mai luogo in quanto la settimana successiva nel GP del Nurburing, avvenne il terribile incidente di Niki Lauda, quell’episodio fece svanire alla Ferrari la possibilità di conquistare il titolo mondiale, ed anche il nostro sogno di lavorare in un top team di formula 1.
Quel primo test venne dimenticato e forse da qualcuno anche sottovaluto. Dovranno trascorrere diversi anni prima che le comunicazioni radio anche in F1 divenissero di fondamentale importanza; Oggi, come sappiamo, sono indispensabili non solo per parlare con il pilota, ma sono i vettori della moderna telemetria. Nel 1986 realizziamo per i rally il primo sistema computerizzato di trasmissione dati che sarà utilizzato per molti anni nei rally più importanti della Sicilia, primi fra tutti la “Targa Florio Rally” e il Rally Internazionale di Messina.
Nel 2002 cogliamo al volo l’opportunità che viene data dalla CSAI, alle aziende private, di potere effetttuare il servizio cronometraggio, realizziamo il nostro sistema di cronometraggio frutto di tanta esperienza e tanta passione. Il nostro “Crono Data System” per l’alto livello di automazione, è il sistema più avanzato presente sul mercato.
1972 Targa Florio - Primo collegamento radio pilota box; da sinistra: Cesare Fiorio, Franco Caleca, il giornalista Fenu, Sante Ghedini (Ferrari) seduto con gli occhiali l’ing. Caliri (Ferrari)
Ancora oggi alla SMT si lavora con lo stesso entusiasmo, con lo stesso spirito di innovazione e voglia di stupire che è nel dna di Franco Caleca, ma che è lo spirito che contraddistingue tutto lo staff che collabora con la SMT.